Sim clonate, conti correnti svuotati in un attimo

Sim clonate, conti correnti svuotati in un attimo

Appena iniziato il nuovo anno e nonostante i buoni propositi che ci si dà ad ogni inizio anno una truffa, sim clonate, è riuscita a passare indenne con il suo malevole intendo. La clonazione delle sim sembra non aver conosciuto una tregua. Da quando il primo allarme è scattato, ancora oggi avviene nonostante gli utenti siano più consapevoli. Purtroppo a questo genere di truffa bisogna prestare particolare attenzione. Visto che gli scopi per cui è stata ideata sono molto pericolosi…  per chi non fosse informato, ci riferiamo al login nelle home banking o comunque a furti di identità veri e propri.

I recenti sistemi di sicurezza introdotti da quasi tutti gli istituti bancari italiani hanno previsto che il login fosse autorizzato attraverso il mobile token. Questo non basta, chi ha scopi criminali stà ricorrendo alla clonazione delle card telefoniche. Da qui a svuotare un conto corrente è un attimo.

SIM clonate: 5 sintomi da tenere d’occhio.

1 – Ricezione di strani SMS
2 – Strane Telefonate
3 – Sentire altre conversazioni
4 – Strani Rumori quando Parli
5 – Credito Esaurito
Ci sono ovviamente molti altri modi per capire se una scheda è stata clonata, tuttavia portano tutti alla stessa conclusione: ‘L’Anomalia’.

Vorremmo rinnovare ancora una volta l’avviso. Prestate particolare attenzione poiché è molto difficile capire di essere vittima. Questo fino a quando qualcosa di estremamente negativo non accade. In ogni caso, se qualcuno si stesse chiedendo come le sim vengano clonate, le risposte che possiamo fornire sono molto vaghe. Purtroppo non c’è un solo modo per avere sim clonate. Sicuramente in rete ci sono anche dei programmi (illegali o quasi) per clonare un cellulare o tenerlo sotto controllo.

Comunque è segnalato che in alcuni casi le duplicazioni delle SIM siano avvenute secondo prassi ufficiale. Ossia richiedendo un duplicato agli stessi operatori nazionali TIM, Wind, Vodafone, 3 Italia o comunque tutti gli altri operatori telefonici. Tutto ciò sarebbe stato possibile per via della poca privacy che gli utenti perseguono online, specialmente sui social network. Facendo alcune ricerche sui profili social si resta stupefatti. Infatti, è possibile trovare ogni genere di informazione e persino foto di documenti molto personali. Come patenti o carte d’identità di ultima generazione o altri dati molto personali.

La prima cosa da fare è quella di restare lucidi e calmi, poi accedere al sito della propria compagnia telefonica e registrarsi nell’area clienti. Questa operazione è utile per capire se qualcuno si è già iscritto al tuo posto, in quanto l’iscrizione richiede il numero di telefono. Se non ti sei iscritto tu, allora chi ti ha iscritto? Se invece sei già iscritto prova a cambiare le credenziali di accesso per impedire che qualcuno possa entrare nella tua area riservata.

Detto questo, si ribadisce che bisogna prestare doppiamente attenzione a che cosa si pubblica, poiché i guai si nascondono sempre dietro l’angolo.

VideoMusic Trebisacce 07/01/2020

testata blog  V.le della Libertà 22/24 a Trebisacce (Cs) – 098158459 /51519 -Servizio clienti e WhatsApp 3518188174

(Visited 125 times, 1 visits today)
Taggato con: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*