ADSL & Mobile risparmi fino al 40%

ADSL, telefono fisso e servizi extra come una sim cellulare e lo streaming tv. Tutte insieme appassionatamente. Sono le offerte ibride che si stanno moltiplicando nel mercato della telefonia. A tutto vantaggio del cliente anche perché è noto che un canone unico permette di risparmiare. Bene, ma quanto ci fa risparmiare? Per la prima volta è stato quantificato il risparmio permesso da queste offerte sull’acquisto dei diversi servizi: va dal 6,6 al 43,2 per cento. Il calcolo l’ha fatto il nuovo osservatorio che SosTariffe. Come si vede, il risparmio ha una grande forchetta. Segno che l’utente deve scegliere con accuratezza le offerte, ossia l’operatore a cui affidare tutti i propri servizi, perché il risparmio può essere risibile in certi casi e solo in alcuni essere molto interessante. In particolare, l’osservatorio ha calcolato che le Adsl e telefono fisso con una sim inclusa nel canone danno un risparmio medio del 28,3 per cento, rispetto all’acquisto dei diversi servizi separatamente.

Sono tanti gli operatori che danno questa possibilità: Telecom Italia (Tim Smart), Tiscali , Fastweb, Wind. C’è una sim che include un pacchetto di traffico voce, sms, internet. Vodafone invece, già da anni, include una sim solo con internet nei propri piani per la casa. Dà inoltre uno sconto, su questi ultimi, a chi ha un abbonamento per il mobile. Il risparmio record del 43,2 per cento è possibile con le offerte che includono servizi pay tv. Al momento la sola offerta sul mercato a includere la Pay Tv con la telefonia fissa e Adsl è Home Pack di Sky (satellitare) più Fastweb. I calcoli di SosTariffe si riferiscono quindi necessariamente a questa offerta. Sono invece di Fastweb e di Telecom le offerte che includono lo streaming tv (via internet). Al momento però il risparmio è risicato in questa categoria di offerte ibride: solo il 6,6 per cento. Del resto, nello streaming tv i margini di profitto sono piuttosto ridotti per chi lo offre. Fastweb dà lo streaming di Sky (ma solo per sei mesi) e Telecom include la propria piattaforma di online tv e film Tim Vision.

I giochi però si apprestano a diventare molto interessanti su questo fronte. Sappiamo che Telecom si appresta, da aprile, a includere in streaming tutti i contenuti Sky sulla propria offerta di banda larga fissa. È in discussioni inoltre con Netflix e con Mediaset, analogamente. Netflix quindi dovrebbe arrivare in Italia, nei prossimi mesi, proprio grazie all’accordo con Telecom. Com’è ovvio, questa famosa piattaforma di film sarà accessibile anche con gli altri operatori, ma è possibile che gli utenti Telecom avranno qualche risparmio in più.

Del resto Telecom, per bocca del suo presidente Giuseppe Recchi, ha appena confermato l’intenzione di aumentare gli investimenti in banda ultra larga (fibra ottica), per coprire il 70 per cento della popolazione entro il 2017 (dall’attuale 25 per cento, che ci mette in ultima posizione in Europa). Il grosso sarà fatto con la fibra fino agli armadi (tecnologia che al momento non garantisce i 100 Megabit, ma arriva certo a 30-50 Megabit), mentre in 40 città Telecom porterà anche la fibra fino alle case. Le nuove reti hanno bisogno di essere riempite di contenuti, per invogliare gli utenti ad abbonarsi. E le offerte streaming tv sono un buon cavallo su cui puntare, per questo obiettivo.

ALESSANDRO LONGO

(Visited 121 times, 1 visits today)
Taggato con: , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*